Bivacco Lago Nero

 

Il Bivacco Lago Nero (1730 mt slm) è posto nella conca naturale sottostante l’Alpe Tre Potenze, alla sommità della Valle del Sestaione. E’ dotato di 16 posti letto in camerata unica e di una cucina completamente attrezzata a disposizione di chi pernotta nel bivacco. Durante il periodo estivo è provvisto di acqua corrente , mentre questa viene a mancare durante il periodo invernale.

E’ aperto il sabato pomeriggio e la domenica da luglio a settembre. Per altri periodi o per qualsiasi informazione pratica sui sentieri di accesso al bivacco, contattate il referente. Consultare sempre le previsioni meteo prima di partire. Nel caso di escursioni invernali consultate il servizio nazionale neve e valanghe.

Si ricorda che, nei giorni di chiusura del bivacco, è attivo un ricovero sempre aperto senza focolare, dotato di 4 posti letto.

Si fa presente che dal Lago Nero sono possibili i collegamenti telefonici solo con operatore TIM, se deve essere cercato un punto di chiamata sicuro si raccomanda di chiamare dall’asta della bandiera.

 

Contatti:

Paolo Pellegrineschi    +39 393 9067933

bivaccolagonero@gmail.com

Sezione (con segr. tel.) 0573 365582

 

SEGUI LA PAGINA DEL BIVACCO SU FACEBOOK

 

 

Come arrivare
Itinerario A)

dalla località Le Regine (Abetone) mt. 1250, inizia il sentiero 102 che inizialmente risale un bosco di faggi e abeti fino a quota 1362. Da qui il sentiero, sempre ben segnato, continua in piano e leggera salita fino a congiungersi con il 104 in prossimità di un acquedotto e con quest’ultima numerazione prosegue in salita per il rifugio a mt. 1730.

      Info tecniche:

Disliv. in salita: 480 mt – Tempo di percorrenza: andata h. 2,30′ – rit. 2,00′
Tipo di tracciato: asfalto, sterrato, sentiero
Punto di partenza: loc. Le Regine (Abetone)
Difficoltà: media – Attrezzatura consigliata: binocolo, macchina fotografica, scarponcini da montagna, mantellina, borraccia

Itinerario B)

Dalla sommità del piazzale della valle del Sestaione a mt. 1330, seguire il sentiero n° 104 per Casetta dei Pastori – Lago Nero. Raggiunta la Casetta dei Pastori continuare sul  sentiero 104 lasciandosi la casetta sulla sx e salire una ripida mulattiera in una splendida faggeta, fino al congiungimento con il sentiero 102 , proveniente dalle Regine e da li seguire itinerario A.

Info tecniche:

Disliv. in salita: 430 mt – Tempo di percorrenza: andata h. 2 – rit. 1,30′
Tipo di tracciato: asfalto, sterrato, sentiero (E) – Punto di partenza: Valle del Sestaione
Difficoltà: media – Attrezzatura consigliata: binocolo, macchina fotografica, scarponcini da montagna, mantellina, borraccia.

 

 

 

 

Nelle vicinanze:
Numerose le escursioni possibili partendo dal bivacco, di seguito due tra le più suggestive :

ITINERARIO DI CRINALE PER L’ALPE DELLE TRE POTENZE (2h, E)

Bellissimo itinerario panoramico ad anello che dal Bivacco Lago Nero ci porta in vetta all’Alpe delle Tre Potenze

Dal Bivacco Lago Nero (1730mt) si segue il sentiero numero 100 che con qualche saliscendi in ambiente suggestivo conduce alla Foce di Campolino (1785mt, 40 min). Raggiunta la foce, svoltando verso destra (sud-ovest) si segue per tracce di sentiero l’evidente crinale che separa la valle del Sestaione, a nord, dalle valli della Garfagnana, a sud-ovest. In breve si raggiunge una cima a quota 1860mt (1h), e sempre per crinale si ridiscende al Posto dei Mori (1h10min). Da qui, ignorando il sentiero che riporta al bivacco Lago Nero, sempre per tracce di sentiero si continua il crinale che sale ripido e conduce alla cima dall’Alpe delle Tre Potenze (mt 1940, 1h30min). Nelle giornate limpide la vista spazia dalla Corsica alle Alpi, ben visibili sono l’Orrido Botri, le Apuane, il Rondinaio, la Pietra di Bismantova. Sotto di noi a nord, il Lago Nero ci mostra il perché di tale appellativo. La discesa avviene per l’evidente sentiero che discende il crinale che separa la valle del Sestaione dalla Val di Luce e che conduce al Passo della Vecchia (1h40min). Meritevole è la brevissima deviazione per il Lago Piatto poco prima del passo. Dal passo della Vecchia brevemente si ridiscende al lago Nero (1h50min)

Variante breve: Dal Lago nero si raggiunge brevemente la Il Posto dei Mori (15minuti) e da qui si segue l’itinerario di sopra.

 

IL GIRO DEI LAGHI (7h EE, un breve tratto attrezzato sulla cresta che porta al Monte Giovo)

Lungo e appagante itinerario che tocca le vette dell’Alpe delle Tre Potenze, della Femminamorta, del Monte Rondinaio, del Monte Giovo, con viste spettacolari sui 5 laghi della zona.

Dal Bivacco Lago Nero si segue il sentiero 100 fino al Posto dei Mori (15 minuti), da qui per tracce di sentiero si prende il crinale che sale ripido e conduce alla cima dall’Alpe delle Tre Potenze (mt 1940, 35min). Da qui, per il panoramico crinale che segna lo spartiacque appenninico, ci si innesta nel sentiero 00 CAI, si supera la cima della Femminamorta (1880mt) e si raggiunge la Foce di Giovo (1674mt, 1h20). Dalla Foce si continua per il sentiero n. 00, che prima risale lentamente sul versante del Lago Turchino e poi passa su quello della Garfagnana con un panoramico traverso, fino alla ripida salita finale che porta alla vetta del Monte Rondinaio (1975mt, 2h20). Dalla vetta del M. Rondinaio con bella vista sul lago Baccio si scende dolcemente verso nord, in breve però il crinale si fa più sottile ed esposto e culmina nel breve tratto attrezzato dell’Altaretto, cinque metri quasi verticali e molto esposti da affrontare con attenzione (3h). Da qui in poi il percorso diventa facile, il crinale si allarga e in breve si raggiunge la vetta del monte Giovo (1990mt, 3h20min).  Da qui si ridiscende per lo 00 fino all’incrocio con il sentiero n. 527 che devia verso destra, fare attenzione al bivio, e si discende fino a Passo Boccaia (mt 1587), e da lì in breve per il sentiero 529 si arriva al Lago Santo (4h10). Superato il rifugio Vittoria si imbocca la strada sterrata che conduce al parcheggio e dopo pochi metri si prende il sentiero 519-523 che porta alla Foce di Giovo. Dopo pochi minuti si incontra un incrocio, proseguendo dritto si raggiunge il Lago Baccio (bella deviazione di 5 minuti), noi prendiamo il sentiero che devia a sinistra, sentiero 519 verso la foce di Giovo, che, attraverso un bel bosco di faggi e passando sotto il Lago turchino, ci riporta in circa un’ora alla foce di Giovo (5h30). Proseguendo sempre per il 519 raggiungiamo il Passo di Annibale e poi il Passo della Vecchia, da qui in breve di nuovo al Bivacco Lago Nero (7h)

Variante breve: dalla vetta del Monte Rondinaio si scende al Lago Baccio fino ad intercettare il sentiero che dal Lago Santo porta alla Foce di Giovo (tempo totale 5h, difficoltà E)

 

Mappa

Logo Cai

Iscriviti allaNewsletter della Sezione

Iscriviti per ricevere le notizie dalla Sezione direttamente nella tua casella email. Non invieremo spam!

La tua iscrizione è avvenuta con successo!