Sabato 7 e Domenica 8 OTTOBRE

La seconda escursione autunnale di questo anno ci vedrà protagonisti sul crinale tosco-emiliano del Parco regionale dell’Alto Appennino Reggiano (Parco del Gigante) inserito a sua volta all’interno del Parco nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano.

Si parte da Pistoia per raggiungere dopo due ore abbondanti di macchina il Passo del Cerreto (1261 mt) al confine tra le province di Massa , Reggio Emilia e Parma. Imboccato il sentiero di crinale 00 in poco tempo si raggiunge il Passo dell’Ospedalaccio (1271 mt) e da questo , sempre seguendo lo 00 inizia la vera salita verso la prima cima della giornata , il monte Alto (1904 mt).

Inizia qui il vero percorso dei Groppi di Camporaghena che con un continuo saliscendi , quasi sempre su cresta a tratti affilata ed esposta ed in alcuni punti attrezzata con cavo metallico , ci fa toccare alcune punte minori fino a raggiungere Punta Buffanaro (1878 mt) e successivamente la sella di Monte Acuto (1722 mt) dove pieghiamo decisamente , su sentiero 657 , verso il rifugio Città di Sarzana (1580 mt) meta finale della prima giornata dove passeremo la notte con trattamento di mezza pensione.
Il mattino seguente di buon ora ripartiamo dal rifugio per scendere fra bei boschi di faggio su sentiero 659 fino alla località i Ghiaccioni (1375 mt) dove è presente un piccolo bivacco sempre aperto ed alcune strutture di supporto agli escursionisti. Da questo punto il sentiero , che qui diventa 673 , si fa più ripido ed in costante salita riguadagna quota fino a raggiungere il passo di Pietra Tagliata (1750 mt) .Breve sosta e via per l’ultimo strappo su sentiero 671 verso l’Alpe di Succiso (2017 mt) con alcuni brevi tratti esposti ed attrezzati con fune metallica (possibilità di aggirarli su sentiero) . E’ questa la quota più elevata raggiunta nei due giorni: da qui il sentiero di crinale ci porta verso la sella del Monte Casarola e quindi con sentiero 675 verso le belle sorgenti del fiume Secchia fino a riguadagnare con il sentiero 671 il passo dell’Ospedalaccio e infine il passo del Cerreto e le nostre auto .
Considerata la particolarità del percorso in alcuni tratti , è richiesta una assoluta assenza di vertigini.

Dati Tecnici

Partenza: Ritrovo ore 6.45 – Partenza ore 7.O0 da piazza Oplà con mezzi propri
Difficoltà: EE (Con brevi tratti attrezzati su sentiero di crinale 00)
Abbigliamento e attrezzatura: abbigliamento adeguato alla stagione e scarponi da montagna con battistrada ben scolpito
Tempi di Percorrenza: 6 ore primo giorno; 6 ore secondo giorno
Dislivello: 750 m circa salita – 350 m circa discesa primo giorno ; 650 m circa salita – 950 m circa discesa secondo giorno
Pranzo: al sacco sabato e domenica – sabato sera cena c/o rifugio Città’ di Sarzana
Direttori di escursione: ASE Torelli Andrea (cell. 347 3126402) – AE Buongiovanni Daniele (cell.3392357201)