LUNEDI 6 APRILE: Pasquetta sull’Argine dell’Ombrone pistoiese – da Catena a Poggio a Caiano

[alert-announce]Avvertenze e Comunicazioni:
per partecipare alle gite sociali è necessario prendere visione preventivamente del “regolamento delle attività escursionistiche”, anche al fine di scegliere di partecipare in sicurezza alle escursioni che più ci aggradano ed evitare quelle con difficoltà di grado superiore alle proprie forze e capacità tecniche. I non soci CAI che desiderano partecipare alle gite organizzate dalla sezione, sono obbligati al pagamento della quota assicurativa all’atto della propria iscrizione, pena l’inderogabile esclusione.

Le iscrizioni alle gite devono essere fatte esclusivamente presso la sede della sezione – Via antonini, 7 – Pistoia (tel. 0573.365582).[/alert-announce]

Si tratta di una facile passeggiata lungo la sponda sinistra idrografica dell’Ombrone Pistoiese, tortuosa ma interamente pianeggiante, che dall’abitato di Catena conduce fino a Poggio a Caiano. Da qui in 10 minuti saliremo alla Villa Medicea, dove è prevista la visita degli appartamenti monumentali, tra cui lo splendido salone, detto di Leone X, decorato con affreschi allegorici, celebrativi della famiglia Medici, eseguiti da Andrea del Sarto, Pontormo, Franciabigio, Alessandro Allori.
Al termine visiteremo i giardini della villa, parte all’italiana e parte all’inglese, arricchiti da rare specie vegetali e da alcune statue, luogo dove sosteremo per pranzo al sacco.
Nel primo pomeriggio, se possibile per tempi e compatibilmente con gli orari di ingresso, potremo usufruire di una visita guidata al museo delle nature morte.
Lungo il percorso di particolare interesse gli sproni dell’ex ponte sospeso fatto costruire nel 1833 da Leopoldo II per facilitare l’accesso alle proprietà del granduca (primo ponte sospeso in Toscana e primo in Italia con funi metalliche progettato dall’ing. Manetti), i cascinali, le casse d’espansione, l’idrometro di Poggio, il paesaggio agreste.
La Villa Medicea di Poggio a Caiano fu fatta edificare da Lorenzo de’ Medici e dai suoi eredi su disegno di Giuliano da Sangallo tra il 1445 e il 1520. Fu sempre la residenza estiva dei Medici e, oltre ad ospitare numerose personalità, fu teatro di importanti avvenimenti della loro storia dinastica, come i festeggiamenti per i matrimoni tra Alessandro de’ Medici e Margherita d’Austria (1536), Cosimo I ed Eleonora da Toledo (1539), Francesco I e Bianca Cappello, già sua amante (1579). La Villa di Poggio era passaggio obbligato per tutte le nuove spose granducali, che prima di recarsi a Firenze ricevevano qui l’omaggio della nobiltà fiorentina.

Dettagli

Partenza: ore 8.30 da Piazza Oplà con mezzi propri
Difficoltà: T
Tempi percorrenza: 1.40 andata – ritorno stesso itinerario con rientro ore 18.30 circa
Dislivello: 0 mt
Direttore: Marzio Magnani cell. 333.7225206
Coadiutori: Claudio Rosati cell. 335.7824963