Club Alpino Italiano - Sezione di Pistoia

Primavera intorno a San Gimignano

Domenica 31 marzo 2019 Primavera intorno a San Gimignano

L’escursione si svolge nel cuore della caratteristica campagna toscana, apprezzatissima dai visitatori stranieri che ne frequentano i numerosi agriturismi.
L’itinerario ha sempre sullo sfondo il profilo del paese di San Gimignano, con le sue svettanti torri che lo rendono famoso e inconfondibile.
L’escursione ha inizio dal Mulino dei Foci (m. 110), situato in una piccola valle poco a sud di San Gimignano, dove lasceremo le auto. Questa località è raggiungibile da una traversa posta a sinistra della strada che da Poggibonsi nord (superstrada Firenze-Siena) raggiunge San Gimignano, pochi metri dopo la deviazione per Volterra.
Da lì, in meno di un’ora con salita facile, raggiungeremo il crinale che si affaccia verso il paese di San Gimignano, in località Torraccia dei Chiusi (m. 210). Seguendo il crinale arriveremo alla gradevole località Al Piano (m. 295), dove potremo effettuare una breve sosta. Proseguendo ancora lungo il crinale, con brevi salite poco impegnative, oltrepasseremo il piccolo e quasi abbandonato borgo di Ciuciano (m. 350), per poi scendere sulla strada asfaltata che dovremo percorrere, in salita, per circa due chilometri fino a San Donato (m. 360). Qui faremo sosta e potremo accompagnare il nostro pranzo con l’ottimo vino in vendita presso la locale fattoria. Da San Donato, prima scendendo nella valle sottostante il crinale precedentemente percorso e poi risalendo sul crinale opposto, raggiungeremo in circa due ore, passando per Montauto e oltrepassando la Vallebuia, la località Santa Lucia (m. 261). Da qui una breve discesa di circa 15 minuti ci ricondurrà alle auto.
In totale il percorso, quasi interamente su sentieri e strade bianche, richiederà circa cinque/sei ore (soste escluse).

Ritrovo: ore 7.15 in Piazza Oplà e partenza: ore 7.30 con mezzi propri.
Percorso: dalla superstrada Firenze-Siena uscire a Poggibonsi nord e imboccare la strada per San Gimignano; appena superata la deviazione per Bibbiano, Colle Val d’Elsa, Volterra, prendere a sinistra la strada indicata con Mulino dei Foci, Torraccia dei Chiusi, dove dopo pochi metri si lasceranno le auto.
Difficoltà: E.
Dislivello complessivo: 500 metri.
Pranzo al sacco, con buona scorta di acqua.

Il percorso non richiede particolare attenzione al tipo di calzature, ma è comunque consigliabile almeno un buon paio di scarponcelli. Abbigliamento adatto alla stagione primaverile.

Direttori: Giampaolo Perugi (cell. 3404756616) e Renzo Becagli (cell. 3292192248 ).

 

[foto: maxpixel.com]

Logo Cai

Iscriviti allaNewsletter della Sezione

Iscriviti per ricevere le notizie dalla Sezione direttamente nella tua casella email. Non invieremo spam!

La tua iscrizione è avvenuta con successo!