DOMENICA  19 MAGGIO – APPENNINO TOSCO EMILIANO –  MONTE RONDINAIO (m. 1964) E MONTE GIOVO  ( m. 1991  )

Questo percorso ad anello, in concomitanza con l’uscita del corso di escursionismo, è una delle più interessanti dal punto di vista paesaggistico: il settore più alpestre dell’Appennino Tosco Emiliano. Un crinale alto, roccioso, continuo, con un campionario di morfologie glaciali: dai depositi morenici alle conche in cui si annidano splendidi laghetti, dalle rocce montonate ai circhi delimitati da ripide scarpate, ai rock glaciers.

L’ escursione sarà effettuata con mezzi propri. Partenza a piedi dal parcheggio sottostante il lago Santo (m.1500); da lì prenderemo il sentiero n° 523 e poi il 519 fino a Foce a Giovo (m. 1664). Da qui per il sentiero 00 l’itinerario di cresta ci porterà attraverso continui sali e scendi prima alla vetta del Rondinaio e poi del Giovo (circa 3,30 ore dalla partenza)

La discesa avverrà per il sentiero 00 fino al bivio con il sentiero 529 nei pressi della sorgente Fontanone (m.1670);  Dopo un tratto pianeggiante giungeremo al Passo Boccaia (m.1587) e prenderemo la direzione lago Santo e da lì ritorneremo al parcheggio.

Note:

la salita al Monte Rondinaio e il tratto che da quest’ultimo conduce al Monte Giovo è riservato ad escursionisti esperti.

Dettagli escursione

RITROVO :   ore  6.15  piazza oplà   –   partenza  ore  6.30

DIFFICOLTA’ :   E.E.

TEMPI DI PERCORRENZA :   ore  7.00  circa

DISLIVELLO :   metri  700  ( salita/discesa )

PRANZO :   al  sacco

ABBIGLIAMENTO/ATTREZZATURA :   abbigliamento adeguato e scarponi da montagna alti sulla caviglia con battistrada ben scolpito

DIRETTORI DI ESCURSIONE : A.E.  Fabrizio Panati ( 339   4541445 ) Coadiutore Pietro Di Sessa ( 347 9030700)