Club Alpino Italiano - Sezione di Pistoia

Trekking Estivo in Val d’Aosta

DA GIOVEDÌ 22 A DOMENICA 25 LUGLIO 2021 TREKKING ESTIVO – 4 GIORNI

Valle d’Aosta – Traversata dalla Valgrisenche alla Valsavarenche nel Parco Nazionale del Gran Paradiso

Ci troviamo in Valle d’Aosta, nel più antico parco nazionale italiano, il Parco Nazionale del Gran Paradiso! Il nostro trekking consiste in una bellissima traversata
d’alta quota dalla Valgrisenche fino ad arrivare alla Valsavareche, all’interno del Parco Nazionale. In buona parte il nostro tragitto ricalcherà l’alta via glaciale (Haute
Route Glaciaire) della Valle d’Aosta, percorso di alta quota che si sviluppa tra i principali ghiacciai al confine francese con grandiosi panorami. Per l’intero percorso saremo fuori dal bosco, percorrendo le praterie di alta quota immersi in un ambiente glaciale, severo ma dai panorami mozzafiato, Non mancheranno, nei tratti più alti del cammino, l’attraversamento di numerosi nevai.

Come consuetudine, il percorso proposto per il trekking estivo è di quattro giorni complessivi, compresi i viaggi, e si appoggia, per i pernottamenti, a tre rifugi alpini
di alta quota: il Rifugio Bezzi, il Rifugio Benevolo ed il Rifugio Savoia. Questi rifugi si trovano rispettivamente alla sommità della Valgrisenche, della Val di Rhemes Notre-Dame e della Vasavarenche.

Raggiungeremo la Valle d’Aosta da Pistoia con i nostri mezzi nel rispetto delle disposizioni Covid e, visto che il percorso non è ad anello, saremo agevolati per il collegamento tra la partenza e l’arrivo da un bus privato appositamente noleggiato.

Lasciate le auto a Pont (1952 m) in Valsavarenche, punto di arrivo del trekking un bus ci condurrà nell’alta Valgrisenche, in località Surier-Usellieres (1.785m), punto di partenza a piedi del nostro percorso. L’intero percorso si sviluppa sempre a quote molto elevate, in valli incontaminate e selvagge dove sarà possibile ammirare le principali “grandi montagne” di questa
parte di Valle d’Aosta, dal Rutor (3.486) al Aiguille de la Grnde Sassiere (3.761m), dal Grante Parey (3.387m) al Gran Paradiso ( 4.061m). Il percorso per dislivelli, distanze e quote è rivolto ad escursionisti allenati. Durante il trekking in corrispondenza dei colli alle quote maggiori saranno presenti alcuni passaggi su nevai.

22 LUGLIO: Partenza da Piazza Oplà con auto private per Aosta e poi Valsavarenche fino a Pont (1952m), dove si prevede di arrivare per pranzo. Lasciate le auto, un bus a noleggio ci trasferirà fino alla Valgrisenche e, passato il grande Lago di Beauregard, fino al termine della strada, Loc. Surier-Usellieres (1.785m) da dove cominceremo a camminare. Attraverso il comodo sentiero n.12 costeggeremo le acque scroscianti della Dora di Valgrisenche, raggiungendo in circa 2-3 ore il Rifugio Bezzi (2284 m).
Dislivelli: solo salita circa 500 m. | Tempi: 2-3 ore

23 LUGLIO: Dal rifugio la mattina percorreremo il sentiero n.12c che risale l’ampio vallone e costeggiando l’immenso Glacier de Gliaretta saliremo ripidi fino al Col Bassac Dorè (3082 m). Qui la vista spazia sui numerosi ghiacciai della zona e risulta davvero strepitosa. Di fronte a noi la principale vetta della zona, l’Aiguille de la Garnde Sassiere (3.761m) con il suo aguzzo profilo. Dal Colle in base alle condizioni meteo e alle forze del gruppo sarà possibile risalire su sentiero in cresta fino alla Becca Traversiere (3337 m) punto panoramico incredibile, con vista che spazia a 360° su un mondo di ghiaccio. Il ritorno avviene sulla stessa via dell’andata. Ripreso il percorso dal Col Bassac Dorè si scende su sfasciumi e nevai con il sentiero 13d fino allo splendido Lac de Goletta, lago incontaminato ai piedi della Granta Parei (3387 m). Da qui sempre in discesa, su più comodo sentiero, fino al Rifugio Benevolo (2287 m).
Dislivelli: salita 800 m. (per la salita alla Becca Traversiere aggiungere circa 300 in salita e in discesa) discesa 800 m. | Tempi: 7-8 ore

24 LUGLIO: Il paesaggio dal rifugio Benevolo è davvero spettacolare. La testata della valle è tutta sormontata da ghiacciai (Glacier de Fond e Glacier de Tsanteleina) dalla cui fusione si origina la Dora di Rhemes. La mattina prima di partire verso la Valsavarenche potremo risalire il sentiero n.13b dove sono presenti vari punti panoramici. Il passaggio alla Valsavarenche avverrà tramite il sentiero n.13a al Col Rosset (3026m). Dal colle cominceremo la discesa che ci porterà fino agli splendidi laghi di Chavaney e poi Rosset e Leytà. Da qui in breve raggiungeremo il Rifugio Savoia (2.533m), al Colle del Nivolet. Il Colle è raggiunto da una strada asfaltata che sale dal versante piemontese e termina in prossimità
del rifugio.
Dislivelli: salita 800 m. discesa 600 m | Tempi: 6-7 ore

25 LUGLIO: Lasceremo il rifugio e i laghi del Nivolet scendendo il sentiero n.3 lungo la Dora del Nivolet con i suoi numerosi affluenti. Attraversato l’immenso altopiano, il Piano del Nivolet, con dolce discesa arriveremo ad un punto panoramico, la Croix de l’Arolley (2.313m). Davanti a noi la Valsavarenche e il Gran Paradiso in tutto la sua maestosità. Dalla croce scenderemo rapidi fino a Pont (1.952m) e alle auto. Partenza verso Pistoia. Arrivo previsto in tarda serata.
Dislivelli: solo discesa 600 m | Tempi: 3 ore

Presentazione dell’uscita con prenotazioni, Mercoledi 30/06 alle ore 21,30 presso la Sezione di Pistoia. Per l’iscrizione è previsto il versamento di una caparra di 50€.
Numero massimo di partecipanti: 18
L’escursione è riservata ai Soci del Club Alpino Italiano, prioritariamente ai Soci della Sezione di Pistoia. Gli organizzatori si riservano di accogliere le adesioni verificando le esperienze e capacità dei richiedenti.

Dettagli Escursione

Ritrovo: Piazza Oplà ore 6:30. Utilizzo di mezzi propri, nel rispetto delle disposizioni anti-Covid in vigore.
Difficoltà: E – EE
Dislivello e tempi di percorrenza: vedere i dislivelli e tempi riportati nella descrizione delle varie tappe.
Pasti: Al sacco i pranzi. Possibilità di acquistare panini presso i rifugi dove si pernotta. Cene e colazioni in rifugio.
Pernottamenti: tutti e tre presso rifugi alpini gestiti con trattamento di mezza pensione (cena e colazione). Portare con se tessera CAI con bollino 2021.

Il costo dei rifugi per la mezza pensione soci CAI è di circa 50-60€ a rifugio
Abbigliamento e Attrezzatura: Abbigliamento adeguato alla stagione e all’ambiente di alta montagna anche per condizioni meteo avverse; scarponi da montagna alti e con suola ben scolpita. Crema solare ed occhiali da sole. Non è richiesta attrezzatura specifica.

Date le restrizioni COVID per il soggiorno in rifugio sono obbligatori:

  • Mascherina
  • Gel disinfettante personale
  • Asciugamano personale
  • Ciabatte personali
  • Sarà data conferma ai partecipanti se necessario il sacco a pelo o se sarà sufficiente il sacco lenzuolo

Direttori di escursione:
Paolo Marseglia – 3496353677 – Stefano Marini – 339-1835906 – stefano.elisabetta@alice.it

NB: Viste le precauzioni ancora necessarie per impedire la diffusione del covid-19, è fatto obbligo avere in dotazione la mascherina e rispettare il distanziamento sociale durante l’escursione. Scaricare il modulo di auto dichiarazione da compilare e firmare in entrambi i settori e consegnare al momento della partenza prima di salire in pullman..

Per prenotare è obbligatorio comunicare per iscritto il proprio interesse, attraverso una email, un sms, o per whatsapp. Telefonare ai numeri sopra indicati per maggiori dettagli.

In caso di meteo sfavorevole o incerto, l’uscita potrebbe essere annullata ad insindacabile giudizio del/dei direttore/i di escursione; nel dubbio si prega di contattarlo/i.
Leggi il Regolamento attività escursionistiche della Sezione →

NOTE:

  • escursione riservata ai soli soci
  • obbligo di iscrizione
  • obbligo di presentazione dell’auto certificazione

SCARICA IL MODULO DI AUTODICHIARAZIONE

Logo Cai

Iscriviti allaNewsletter della Sezione

Iscriviti per ricevere le notizie dalla Sezione direttamente nella tua casella email. Non invieremo spam!

La tua iscrizione è avvenuta con successo!