Club Alpino Italiano - Sezione di Pistoia

Escursione sulle Alpi Apuane da Campocecina

Domenica 16 ottobre – Escursione: (anello) Campocecina-M.Borla-Acquasparta-Rif Carrara

(escursione inizialmente prevista per il 18 settembre)

L’Escursione inizia dal Parcheggio di Campocecina, una magnifica terrazza dalla quale si spazia di 180° con una visuale( che fa impressione), sulle cave di marmo e lo sfondo di Marina di Carrara. Poco distante dal parcheggio, sul lato destro della strada che sale al rif Carrara si trova il sentiero Cai n 182 in 8 minuti si arriva al primo incrocio dove ci si immette subito a dx sul sent n 173 si prosegue su questo oltre i prati di Campocecina fino al bivio per M. Borla , a dx su un albero c’e una targhetta che indica il sentiero senza altri contrassegni .Più avanti vi è un punto panoramico analogo a quello visto dal parcheggio ma più alto.

unnamed-1Poco più avanti si trova una casetta (tipo Hansel e Gretel) continuando si trova sulla sommità del M Borla un ceppo di confine datato 1892 con su scritto Fivizzano. Si torna indietro per lo stesso sentiero fino ai prati di Campocecina si prende il secondo sentiero a dx (non c’è segnavia) ma è l’omonimo sentiero Cai n 183 con questo si collega poco più avanti.Vi sono punti panoramici con scorci su alcune vette famose delle Apuane: M.Sagro, M.Pizzo D’Uccello…… Questa parte di escursione è molto frequentata per il vicino rifugio,, sui prati appena accennati è facile, d’estate, trovare numerosi campeggiatori .L’ambiente è montano e piacevole. Si prosegue fino al prossimo incrocio (sempre ben segnato e con tabelle indicanti direzioni e tempi) ci si immette su sent cai n 174 poi, al prossimo incrocio ancora ci si immette sul sent Cai n 40 a dx , le tabelle indicano sentieri che si sovrappongono.

Dal sent n 40 si arriva in loc Cardeto e per sentiero non segnato (circa 150 mt di dislivello)ma di facile intuizione si può arrivare in cima alla Rocca di Tenerano. Si inverte la rotta per lo stesso sentiero ( n 40) giù fino all’incrocio per il passo della Gabellaccia si gira decisamente a dx per sent Cai 185 in direzione di Campocecina e rif Carrara. Quest’ultimi tre tratti sono immersi nel bosco con qualche sporadico scorcio panoramico.

Nel bosco convivono numerose varietà di piante, ed è punto di interesse, almeno nella parte superiore al rifugio, per scopi didattici.

DETTAGLI TECNICI
Partenza ore 7,15 piazza Oplà mezzi propri
Loc.di partenza       Carrara Piazzale dell’Uccelliera (mt 1447)
Loc. di arrivo            Carrara Piazzale dell’Uccelliera (mt 1447)
Dislivello complessivo  mt 450 circa
Tempo                         4/5 ore
Difficoltà                      E *
Punti di appoggio     Rist.Belvedere-Rif. Città di Carrara
Sequenza sentieri     182-173-183-174-40-185
Pranzo al sacco

Direttore di escursione: Mauro Birindelli 333 7472224

27 e 28 agosto Via Ferrata Cesare Piazzetta

VIA FERRATA CESARE PIAZZETTA

L’idea di inserire la via ferrata Cesare Piazzetta nel calendario sezionale 2016 è nata già dallo scorso anno, quando in zona abbiamo effettuato la ferrata delle Mesules; fu un fine settimana perfetto (tempo bellissimo, itinerario di grandi emozioni, ottimo trattamento presso l’ Albergo Savoia al Passo Pordoi), che contiamo di poter ripetere anche quest’ anno.
La via ferrata Cesare Piazzetta è una delle più impegnative delle Dolomiti; è necessario essere preparati all’ esposizione e soprattutto nei primi 100/150 metri avere tecnica e resistenza nelle braccia per superare la verticalità della parete, a tratti liscia e con scarsi appigli.
La ferrata si snoda lungo la parete orientale del gruppo del Sella e consente di guadagnare la cima del Piz Boè ( m. 3152 ) ; a quota  2850 la ferrata vera e propria ha termine, anche se i tratti attrezzati proseguono per la cresta est fino a quota 3000 circa. Gli ultimi 150 metri si superano per facile sentiero.
Considerato che nel pomeriggio ci attende un lungo viaggio di ritorno verso casa, il percorso di rientro verrà effettuato tramite la funivia al Sass Pordoi, che raggiungeremo in breve tempo scendendo dal Piz Boè.
L’ escursione è aperta fino ad un massimo di  15  soci di provata esperienza e capacità; data la particolarità del periodo, subito dopo le ferie estive e quindi con la sezione pressochè chiusa, le adesioni verranno raccolte esclusivamente attraverso il contatto diretto con i direttori di escursione (telefono o e-mail ).
PARTENZA:   ore  6  da Piazza Oplà con mezzi propri

DURATA: sabato 27 breve giro nei dintorni del Passo Pordoi / domenica 28: 6 ore circa complessive

DIFFICOLTA’: percorso E.E.A. con obbligo quindi di set da ferrata ( kit, casco e imbragatura tutti omologati ), scarponi alti sulla caviglia, rigidi e con battistrada ben scolpito, abbigliamento idoneo alle quote toccate ( oltre 3000 metri )
DISLIVELLO:  metri 950 circa ( via ferrata metri 500 )
CENA,PERNOTTAMENTO e COLAZIONE presso Hotel Savoia al Passo Pordoi
PRANZO: al sacco ( con eventuali punti di appoggio Rifugio Capanna Fassa sulla cima del Piz Boè  e  Rifugio Forcella Pordoi m. 2830 )
DIRETTORI DI ESCURSIONE: A.N.E.   STEFANO MARINI   ( 339 1835906        stefano.elisabetta@alice.it ), A.E. / E.E.A.  DANIELE BUONGIOVANNI   ( 339  2357201          daniele.buongiovanni@gmail.com )
[foto: https://it.wikipedia.org/wiki/Piz_Boè]

Trekking Alpino in Piemonte Luglio 2016

Trekking Alpino in Piemonte: Alpe Veglia – Alpe Devero – Riale in Val Formazza 22-23- 24-25/07/2016

 

Le iscrizioni sono aperte, i posti disponibili sono 20, all’atto dell’iscrizione andrà versata una caparra di euro 50.

 

Il trekking di fine luglio di quest’ anno si svolge sul tratto di Alpi che delimitano ad est la Val D’Ossola e le sue vallate laterali dal vicino confine Svizzero. La Val D’Ossola si trova nella parte più alta del Piemonte e si insinua tra Svizzera e Lombardia occupando uno dei territori più a nord del nostro territorio nazionale. La catena interessata è quella delle Alpi Lepontine e buona parte dell’itinerario si svolge all’interno del Parco Naturale Alpe Veglia – Alpe Devero. L’escursione è una classica traversata della zona che si svolge in direzione sud ovest – nord est e che utilizza i sentieri ben segnati e frequentati della Grande Traversata Alpina (GTA) e del Sentiero Italia (SI). Durante il suo svolgimento attraverseremo un territorio ricco di valli, altopiani, laghi dalle acque cristalline incastonati in verdi boschi di larici, solari praterie di alta quota e graziose borgate, testimonianza di un passato faticoso e disagiato che si perde nel tempo . E tutto questo sempre al cospetto di alte e granitiche montagne (Monte Leone …Punta D’Arbola) che ci accompagneranno lungo il percorso con passi d’alta quota, pietraie e nevai. Saremo infine ospitati per tre sere da accoglienti rifugi alpini del Club Alpino Italiano (Rifugio Città di Arona – Rifugio Enrico Castiglioni – Rifugio Margaroli) .

 

22 Luglio: Partenza da Pistoia Piazza Oplà in pullman per località San Domenico di Varzo. Salita in seggiovia all’Alpe Ciamporino (1975 m) quindi per sentiero panoramico si raggiunge l’Alpe Veglia e il rifugio Città di Arona (1750 m). Dislivelli: salita 100 m – discesa 300 m. Tempi: 2 .00 h.

23 Luglio: Dall’Alpe veglia, si percorre il Pian Sass Mor e si attraversano i passi di Valtrenda (2431 m) e la Scatta d’Orogna (2461 m) per discendere infine la splendida Val Buscagna con i suoi alpeggi fino a calarci repentinamente nell’ampia conca prativa dell’Alpe Devero. Pernottamento al rifugio Enrico Castiglioni (1640 m). Dislivelli: salita 900 m-discesa 1050 m. Tempi: 6-7 h.

24 Luglio: Dall’Alpe Devero si prosegue fino alla graziosa borgata di Crampiolo, si guadagna il vicino lago di Devero con il suo sbarramento e lo si costeggia per buona parte della sua lunghezza fino ad iniziare a risalire i pascoli dell’Alpe Forno Inferiore e il passo di Scatta Minoia (2599 m) punto più alto di tutta la traversata. Il sentiero degrada infine verso l’Alpe Curzalma e cala nella conca del limpido lago Vannino fino a raggiungere il rifugio Margaroli (2194 m). Dislivelli: salita 1000 m – discesa 400 m. Tempi: 6-7 h.

25 Luglio: Dal lago Vannino si sale verso il passo di Nefelgiù (2583 m) per calarsi nell’ampio vallone erboso che porta lo stesso nome fino a raggiungere il lago di Morasco e la frazione di Riale (1728 m). Sulla strada del ritorno, a poca distanza da Riale potremo ammirare le famose cascate del Toce considerate le più alte d’Europa. Dislivelli: salita 400 m- discesa 850 m. Tempi: 4.00 h.

Partenza da Pistoia: ore 6.00 da piazza Oplà con pullman

Difficoltà: EE

Abbigliamento e attrezzatura: abbigliamento da montagna adeguato a tutte le situazioni meteorologiche (compresa neve) e scarponi da montagna con battistrada ben scolpito.

Direttori di escursione: ASE Torelli Andrea cell.347 3126402

Riserva naturale di Acquerino con gruppo MTB

DOMENICA 17 APRILE 2016
Escursione alla RISERVA NATURALE BIOGENETICA DELL’ACQUERINO con gruppo MTB

Itinerario MTB

Sebbene a due passi da noi, raggiungibile direttamente da casa, la Riserva naturalistica dell’Acquerino offre un grande fascino ed un ampio bacino di flora e fauna. Le ombrose foreste, nei tipici colori di primavera, ci accompagneranno con le ampie carrarecce ed i single track per un’escursione non troppo impegnativa, adatta per riprendere l’attività in vista dei più gravosi impegni estivi. Ciliegina sulla torta sarà l’incontro con gli escursionisti a piedi che incontreremo in località Badia a Taona.
L’iscrizione implica la presa visione ed approvazione del regolamento cicloescursionistico sezionale.

Itinerario Escursionistico

Una giornata di media montagna lungo un itinerario lungo ma non particolarmente faticoso che ci porterà a toccare due delle borgate più carine delle nostre colline: Germinaia e Villa di Baggio. La nostra meta sarà Badia a Taona dove abbiamo fissato il meeting con gli amici del gruppo MTB. La nostra salita inizierà dal paese di Germinaia e seguirà il tracciato rappresentato dai sentieri 208, 230, 206. Una intera giornata lungo i percorsi che si sviluppano all’interno della macchia boschiva in una zona fra le meno frequentate dagli escursionisti, ma non per questo meno bella. Un itinerario rilassante, adatto ad ogni gamba. Pranzo al sacco; indispensabili attrezzatura adeguata e scarponi da trekking con suola ben scolpita.

Gruppo MTB
Partenza: ore 9.00 sede CAI Pistoia – direttamente in bici
Difficoltà: BC/BC (secondo scala di difficoltà CAI)
Distanza: 35/40 km
Dislivello: +/- 800 – 1000 m
Ciclabilità salita: 95%
Ciclabilità discesa: 98%
Tempi: 5/6 ore circa
Direttore: Gabriele Di Pietro cell. 328 8233021
Codiutore: Alessandro Tosi cell. 340 1093210

Gruppo escursionisti
Partenza: ore 8,00 da Piazza Oplà con mezzi propri
Difficoltà: E
Dislivello: 800 m
Tempi: 6 ore
Direttore: ASE Daniele Zini cell. 333 6991972

Monte Prana – Alpi Apuane

DOMENICA 15 maggio 2016

Il Monte Prana è la montagna più meridionale delle Alpi Apuane e si presenta con profilo caratteristico dalla piana di Viareggio. La vetta (1221 m) sorge all’estremità settentrionale di una lunga cresta, terminante a sud con un più modesto rilievo detto Monte Pedone.

L’escursione verrà effettuata con mezzi propri. Partiremo a piedi poco dopo l’abitato di Casoli sulle colline sopra Camaiore, prendendo il sentiero CAI n.2, che poi abbandoneremo per dirigersi verso la caratteristica località detta Grotta all’Onda. Proseguendo andremo a intersecare il sentiero 3 che proviene da S. Rocchino per raggiungere la Foce del Pallone e poi Foce del Termine o del Crocione; da qui, camminando in direzione sud verso la località denominata Campo all’ Orzo, arriveremo alla Focetta di San Vincenzo da dove inizia l’itinerario di vetta che porta sul Monte Prana, dove è situata una grande croce dedicata ai caduti di tutte le guerre.

La discesa avverrà lungo lo stesso tracciato fino alla Focetta di San Vincenzo; da lì il sentiero CAI n. 112 ci riporterà al punto di partenza.

Partenza: ore 7.00 da Piazza Oplà con mezzi propri

Difficoltà: E

Tempi percorrenza:  6 ore circa

Dislivello: 850 m circa

Pranzo: al sacco

Direttore: AE Daniele Buongiovanni  cell. 339 2357201

Coadiutore: ASE  Daniele Zini cell. 333 6991972 

Logo Cai

Iscriviti allaNewsletter della Sezione

Iscriviti per ricevere le notizie dalla Sezione direttamente nella tua casella email. Non invieremo spam!

La tua iscrizione è avvenuta con successo!