DA LUNEDI 5 A SABATO 10 GIUGNO

PARCO NAZIONALE DEL GARGANO

Il Gargano è un territorio vario e ricco di biodiversità, con paesaggi di rara bellezza, foreste di alberi secolari, testimonianze storico-religiose di grandissimo interesse.
Rispetto al resto della penisola, il Gargano si presenta come una montagna a se stante che ad oriente da nord a sud sprofonda ripida nel mare con pareti di calcare contornateda faraglioni ed archi naturali e ad occidente si presenta con le due lagune di Lesina e Varano, quasi un interregno tra terra e mare. La grande varietà biologica esistente sul territorio ha determinato, nel 1991, l’istituzione del Parco Nazionale del Gargano. Il modo migliore per scoprire il Gargano, dove i rilievi non sono accentuati ma il paesaggio è reso vario dalle molte valli che vi sono incise, è camminarvi a piedi per conoscerne luoghi, persone, storie.

Per l’andata, il ritorno e per tutta la durata del soggiorno avremo a disposizione un autobus e per le escursioni ci avvarremo di una guida escursionistica locale.

Programma di massima

1° giorno: Pistoia-Rodi Garganico e sistemazione in Hotel.

Pomeriggio: Sentiero “Sorgente Sfilzi”, dislivello 315 m, durata del percorso 2 ore e 30 minuti circa, difficoltà T.

2° giorno: Foresta Umbra – Il percorso, da Vico del Gargano al Monte S. Angelo, si svolge su facili sentieri, in mezzo a boschi di cerro, leccio e carpino fino a raggiungere una maestosa faggeta a quote più alte.
Lunghezza del percorso 15 km,

dislivello totale 525 m,

tempo di percorrenza ore 5.30,

difficoltà T.

3° giorno: “Costa dei trabucchi e delle torri di avvistamento”

– Itinerario che attraverso incantevoli paesaggi naturali, testimonianze archeologiche e preistoriche, boschi misti al pino d’Aleppo e macchia mediterranea, si snoda sulla linea di confine tra Vieste e Peschici.

Questo tratto di costa è caratterizzato anche dalla presenza dei “trabucchi”, poderose macchine da pesca protese sul mare. Lunghezza del percorso 9 km, dislivello 40 m, tempo di percorrenza ore 5, difficoltà T/E.

4° giorno: Monte Sacro, “Sentiero delle orchidee”

– Da Mattinata, che raggiungeremo in autobus, saliremo al Monte Sacro (metri 852 s.l.m.) noto per gli imponenti ruderi dell’Abbazia Benedettina risalente al secolo XI.

Lunghezza del percorso 14 km,

dislivello: 600 m,

tempo di percorrenza: 6 ore,

difficoltà E.

5° giorno: Isole Tremiti

– Partendo da Rodi Garganico si raggiungerà l’isola di San Domino la più grande dell’arcipelago delle Isole Tremiti e sicuramente la più bella per gli aspetti paesaggistici, dalla costa frastagliata di spiagge, punteescogli. L’escursione sulla “Panoramica dell’Isola di San Domino” permette di avere una visione completa dell’isola

Difficoltà T.

6° giorno: Mattina: Sentiero “Torrente Remandato”,

con partenza da Ischitella,

dislivello 150 m,

durata del percorso 2 ore e 30 minuti circa,

difficoltà T.

Pomeriggio: rientro a Pistoia

Quota individuale:

circa 500 euro (viaggio, soggiorno in hotel con trattamento di mezza pensione, trasferimenti in autobus in loco, collaborazione della guida escursionistica, trasferimento alle Isole Tremiti).

Prenotazione entro il mese di febbraio con versamento di caparra di 150 euro al momento dell’iscrizione.

Posti disponibili massimo 25.

Direttori: Giampaolo Perugi cell. 340.4756616 / Franco Bertini cell. 339.8904862

 

[foto: https://it.wikipedia.org/wiki/File:Peschici_(I)_Gargano_(tone-mapping).jpg#file / Guido Radig]